Calli ai piedi e duroni: tipologie e le vere cause

INDICE

I calli e i duroni sono due condizioni comuni dei piedi che possono causare dolore e fastidio.

I calli sono formazioni dure e spesse della pelle che si verificano in aree soggette a pressione o attrito. Possono comparire sulla pianta del piede, sulla punta o sui lati delle dita. La causa principale dei calli è l’usura delle scarpe che non si adattano correttamente al piede, ma possono anche essere causati da deformità del piede come ad esempio il piede piatto.

I duroni, invece, sono formazioni dure e callose più profonde della pelle, solitamente localizzate sulla base delle dita o sulla pianta del piede. La causa più comune dei duroni è l’usura delle scarpe con tacchi alti, ma possono anche essere causati da problemi di postura o dalla presenza di una malattia come il diabete.

Scopriamo come prevenire i calli e duroni e individuiamo delle regole per ottenere il miglior benessere dei piedi valide e concrete.

Guida al benessere dei piedi e alla prevenzione di calli e duroni

Per prevenire i calli e i duroni è importante indossare scarpe comode e adatte al proprio piede, evitare di camminare scalzi su superfici dure, e fare regolare esercizio fisico per mantenere i muscoli e le articolazioni del piede in salute. In caso di calli o duroni già formati, è consigliabile rivolgersi ad un podologo per un trattamento appropriato.

Per mantenere i piedi in salute e prevenire la formazione di calli e duroni segui alcune semplici regole di benessere:

  • Indossa scarpe adatte: assicurati di indossare scarpe che si adattino correttamente al tuo piede e che non causino pressione o attrito in aree specifiche.
  • Fai esercizio fisico: mantenere i muscoli e le articolazioni del piede in salute con esercizi mirati, come camminare, correre, nuotare o fare yoga aiuterà il tuo piede a stare meglio.
  • Non camminare scalzi su superfici dure troppo a lungo: camminare scalzi su pavimenti duri o sulla sabbia calda può causare danni alla pelle dei piedi se ne abusi.
  • Fai un pediluvio: immergere i piedi in acqua calda con sale marino, olio di melaleuca, bicarbonato di sodio per ammorbidire la pelle e rimuovere le cellule morte.
  • Massaggiare i piedi: fai regolari massaggi ai piedi può aiutare a migliorare la circolazione e a ridurre la tensione muscolare.
  • Utilizzare creme idratanti: per mantenere la pelle dei piedi morbida e protetta.
  • Evitare di fumare e di bere alcolici: questi possono compromettere la circolazione del sangue e causare problemi ai piedi.
  • Controllare i piedi regolarmente: solo così potrai individuare eventuali problemi, funghi, e capire se ci sono complicanze se si soffre di diabete o altre patologie croniche.

Ricorda che i piedi sono il fondamento del tuo corpo e se soffrono anche tu non ti sentirai bene, se i tuoi piedi ti causano dolore o fastidio, è importante consultare un medico o un podologo per una valutazione e un trattamento appropriato.

Cosa sono i calli miliari?

I calli miliari sono una forma particolare di calli che si verificano sulla pelle dei neonati e dei bambini piccoli. Sono piccole protuberanze dure e sollevate, di colore giallo o bianco, e possono comparire sulla testa, sul viso, sulle mani e sui piedi. Essi spesso derivano dalla pressione esercitata dalla pelle sulla cartilagine sottostante, che si indurisce e si ispessisce per proteggersi. Questa pressione può essere causata da una serie di fattori, tra cui:

  • Posizione intrauterina: i calli miliari possono comparire a causa di una posizione del feto che preme sulla cartilagine sottostante.
  • Pressione esterna: i calli miliari possono comparire a causa di pressione esterna sulla pelle, come ad esempio quando un bambino dorme su un cuscino troppo morbido.
  • Fattori genetici: i calli miliari possono essere ereditari e possono comparire più frequentemente in alcune famiglie.

Come curare i calli miliari? Di solito scompaiono da soli entro i primi mesi di vita, senza alcun trattamento. Tuttavia, in casi particolari, i medici possono raccomandare un trattamento con creme o pomate per ammorbidire la pelle e accelerare la risoluzione del problema.

Togliere la radice del callo è sempre la soluzione?

La rimozione della radice di un callo può essere effettuata da un professionista del settore come un podologo o un medico.

Il trattamento più comune per rimuovere la radice di un callo è la rimozione chirurgica, che consiste nell’eliminare la pelle callosa con strumenti appositi, come un bisturi o un raschietto. Questo metodo è efficace, ma può causare dolore e cicatrici.

Vi è poi il trattamento non chirurgico alternativo è la rimozione chimica, che consiste nell’utilizzare una soluzione chimica per ammorbidire la pelle callosa prima di rimuoverla con un raschietto. Questo metodo è meno invasivo, ma può causare irritazione o reazioni allergiche.

In generale, prima di decidere quale metodo utilizzare per rimuovere la radice di un callo, è importante consultare un professionista del settore per valutare la situazione e scegliere la soluzione più appropriata. Inoltre, dopo la rimozione è importante seguire le istruzioni del medico per evitare la formazione di nuovi calli.

Visita la nostra ampia sezione di articoli ortopedici per il benessere del tuo piede come scarpe ortopediche, solette, plantari e molto altro.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute su questo sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un medicinale è necessario consultare il proprio medico.

Condividi quest'articolo con qualcuno a cui potrebbe essere utile!

Ti potrebbe interessare anche...

Menu principale