L’assicurazione per gli scooter elettrici

Scooterelettricocarpo Eco

Gli scooter elettrici per disabili e anziani sono mezzi che permettono alle persone con difficoltà motorie di muoversi in autonomia.

Grazie agli scooter elettrici è possibile spostarsi liberamente per fare la spesa e altre commissioni o per una semplice passeggiata senza la necessità di essere assistiti da un’altra persona.

 La normativa su questi mezzi però è molto lacunosa, soprattutto per ciò che riguarda l’assicurazione degli scooter elettrici; un disabile o un anziano che hanno provato a stipularne una per avere maggiore sicurezza, si sono trovati davanti all’impossibilità di farlo. Scopriamo perché.

Scooter elettrici per invalidi, cosa dice il Codice della Strada

La mancata assicurazione degli scooter elettrici trova spiegazione in alcuni riferimenti normativi che riguardano la definizione di veicolo (Art.46 del Codice della Strada).

Nell’articolo si specifica che si parla di veicolo quando si tratta di una macchina guidata dall’uomo che circola in strada, ma i mini scooter elettrici per disabili non rientrano in questa categoria.

Infatti, l’art.46 chiarisce che le macchine usate dagli invalidi non vengono considerati veicoli, nemmeno se presentano al loro interno un motore. Sono categorizzati come ausili per disabili di carattere medico e quindi rientrano nelle norme della direttiva europea 93/42.

Gli scooter elettrici per disabili non possono essere assicurati

Stando a quanto detto, tutti i mezzi elettrici utilizzati da anziani e disabili non possono essere assicurati anche se circolano sulla strada. Per questo motivo gli scooter elettri sono senza targa, senza patente e senza libretto di circolazione.

In assenza di questi elementi, non è possibile stipulare una polizza assicurativa col proprietario del mezzo e non sono previste soluzioni diverse per tutelare la persona che lo utilizza.

Caratteristiche e tipologie di scooter elettrici

Dopo aver chiarito la normativa sugli scooter elettrici, cerchiamo di capire quali sono le loro caratteristiche e quali modelli sono disponibili in commercio.

Gli scooter elettrici omologati hanno un motore elettrico con potenza massima di 3.000 W, anche se mediamente il motore è meno potente.

Le batterie a lunga durata riescono ad assicurare una discreta autonomia che consente una mobilità elettrica spesso più che sufficiente.

Sono equipaggiati con piccoli accorgimenti come una seduta comoda e un bagagliaio per permettere alla persona di fare una piccola spesa e trasportarla senza difficoltà.

Alcuni modelli di scooter elettrico possono essere piegati e smontati, in modo da riporli con facilità per superare alcune barriere architettoniche. Per favorire l’accesso a tutte le funzionalità, i controlli sono posti accanto o sul manubrio e non mancano le luci per garantire spostamenti su strada in sicurezza in scarse condizioni di luce.

Sono disponibili diverse tipologie di scooter elettrici:

  • Scooter elettrici a tre ruote: offrono ottimo controllo dei movimenti, ideali per spostarsi all’esterno e all’interno degli edifici. Sono dotati di molte funzionalità extra tra cui sedili girevoli e cestelli.
  • Scooter elettrici a quattro ruote: ideali soprattutto per l’utilizzo su strada. Offrono stabilità e sicurezza e possono essere utilizzati anche su tutti i tipi di terreni.
  • Scooter elettrici pieghevoli: comodi per essere trasportati, ideali per chi viaggia molto.

Dove possono circolare

Il Codice della Strada, in particolare con l’art.190, stabilisce che gli scooter elettrici per anziani e disabili possono circolare sulle aree riservate ai pedoni. Sono escluse le strade, salvo nei casi in cui siano essenti piste ciclabili e marciabili.

Per cui, le aree in cui è possibile utilizzare il mezzo per disabili sono: banchine, viali, marciapiedi e altre aree pedonali.

È possibile utilizzare la carreggiata anche nei casi in cui la banchina sia momentaneamente impraticabili ma, adottando accorgimenti specifici: muoversi al margine e nel senso opposto a quello di marcia, in modo da essere ben visibile agli automobilisti.

Nelle strade extraurbane, in caso di assenza di aree pedonali, bisogna marciare seguendo il senso di marcia delle auto ma, facendo attenzione a non intralciare il traffico.

Agevolazioni e incentivi per l’acquisto di scooter elettrici per disabili

Sono previste agevolazioni per scooter elettrici destinati ai portatori di handicap e alle persone con difficoltà motorie. In alcuni casi è il Servizio Sanitario Nazionale a fornirli in comodato d’uso al richiedente.

Detrazioni fiscali e IVA agevolata permettono di abbatterei i costi d’acquisto del mezzo, ma per accedere a questi contributi bisogna presentare i seguenti documenti: certificato d’invalidità, tessere sanitaria, documento d’identità e autorizzazione rilasciata dai medici.

Inoltre, comprare lo scooter elettrico è ancora più conveniente se lo si inserisce nella dichiarazione dei redditi per ottenere le detrazioni, esattamente come avviene per l’acquisto di un montascale.

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ti potrebbe interessare anche...

Main Menu